NEWS



02-02-2012 / 28-02-2012
Attenzione agli SMS bufala che chiedono sangue




In merito ad alcuni SMS che invitano a donare sangue per pazienti leucemici, riportiamo il testo integrale del comunicato emanato dalla Regione Toscana.

 

 

Ogni tanto ripartono. Sta circolando di nuovo una catena di sms "bufala", con una richiesta di sangue. Questo il testo del messaggio: 'Giralo per favore. Bimbo di 17 mesi necessita sangue gruppo B positivo per leucemia fulminante. Fai girare sms è urgente. Mi fido di te, inviala a tutti i tuoi numeri, è importantissimo'. Nel testo compaiono anche un nome e un numero di cellulare. Dal Centro Regionale Sangue fanno sapere che: al numero in questione non risponde nessuno, il bambino citato nel messaggio è ormai grande, è stato trapiantato dieci anni fa, non ha mai avuto bisogno di sangue e sta bene. "Peraltro - aggiunge Simona Carli, direttore del Centro Regionale Sangue - di sangue B positivo ne abbiamo addirittura in eccedenza".
Non è la prima volta che circolano sms o mail con richieste di questo tipo. "Sono messaggi scorretti, fuorvianti e pericolosi - dice l'assessore al diritto alla salute Daniela Scaramuccia - e chiediamo ai cittadini che li ricevono di non rilanciarli. Il rischio è che in questo modo le persone affluiscano ai centri trasfusionali in maniera disordinata, creando solo confusione. Chi vuole fare un gesto di solidarietà, vada pure a donare, ma non in seguito a sollecitazioni di questo tipo".

Ufficio stampa Regione Toscana


 
Informativa estesa sull'uso dei cookies