NEWS



28-04-2014 / 30-06-2014
Dammi un 5 (x mille)!
C.F. 00629090408


Anche quest'anno è giunto il momento di scegliere a chi destinare il 5xmille, ovvero la quota di imposte destinabile ad associazioni e organizzazioni per il sostegno di attività socialmente rilevanti nei settori del no profit, della ricerca scientifica e sanitaria.

Per gli enti che possono essere destinatari di tale contributo, esso costituisce un'importante forma di finanziamento che non comporta, come nel caso delle donazioni, oneri maggiori, poiché all'organizzazione prescelta è destinata in modo diretto una quota dell'Irpef. Per lo Stato il 5xmille va a costituire un vincolo di spesa dato che, in via teorica, esso impegna parte del gettito dell'imposta sui redditi alle finalità individuate dal contribuente; da tenere in considerazione è il tetto massimo di 400 milioni di euro alla devoluzione dello Stato fissato nel 2010 e ciò comporta, di conseguenza, una possibile diminuzione della quota ripartita - ad esempio al 4,5xmille - a seconda dell'adesione dei cittadini.

Il cittadino (e contribuente) sceglie da sé a chi destinare il suo 5xmille, ognuno sceglie come utilizzare parte della spesa pubblica, ognuno può esprimere in modo estremamente concreto la sua opinione in merito all'operato o al progetto di un'organizzazione, dandogli fiducia.

Destinare il 5xmille ad Avis significa dare un aiuto concreto ad ampliare il numero dei donatori e a garantire la copertura del fabbisogno di sangue e plasma per far fronte alle esigenze, in piena sicurezza sia per i malati che per i donatori stessi.


Scegliere a chi destinare il 5xmille significa dare un piccolo grande segnale di responsabilità all'interno della società: siamo noi, per una volta, a scegliere quali sono le organizzazioni meritevoli di finanziamento, impegnate nella ricerca scientifica, nell'assistenza dei malati e delle persone anziane, nel prendersi cura dei più deboli e dei meno abbienti, nella promozione della culturale del dono del sangue, del midollo osseo o degli organi... Una lunga lista, ma con un comune denominatore: le persone e i valori, indispensabili alla creazione di un futuro migliore, fatto di innovazione e progresso sociale.

E rendere tutto ciò possibile è semplicissimo: nella tua dichiarazione dei redditi, compila il codice fiscale dell'associazione che più ti sta a cuore e metti la tua firma. Tutto qui.



 
Informativa estesa sull'uso dei cookies