NEWS



22-01-2015 / 22-02-2015
Servizio civile, 47.000 i giovani in partenza nel 2015




Saranno 47.326 i giovani che nel corso del 2015 potranno svolgere un anno di servizio civile nazionale. Questo è il dato principale emerso durante la conferenza stampa tenuta oggi a Palazzo Chigi alla presenza del sottosegretario alle politiche sociali, Luigi Bobba, del professore Alessandro Rosina, ordinario di demografia e statistica sociale dell’Università Cattolica di Milano e Calogero Mauceri, capo Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale, nel ruolo di moderatore. “Un passo importante per raggiungere l’obiettivo fissato dal Presidente del Consiglio, Matteo Renzi, di consentire, entro il 2017, a 100mila giovani di poter vivere un’esperienza di servizio civile nazionale”, sottolineano dal Dipartimento della Gioventù.

Sempre nel corso della conferenza stampa sono stati presentati i dati di una ricerca condotta dall'Istituto Toniolo, insieme all'Università Cattolica e con il sostegno di Fondazione Cariplo e Intesa San Paolo, sul legame tra giovani e servizio civile.

Secondo l'indagine, il 79,5% dei giovani italiani considera positivamente il “Servizio civile universale” , perchè permette di esprimere i propri valori di solidarietà e di acquisire competenze spendibili anche nel mondo del lavoro (aspetto determinante per il 95% degli intervistati).

L’80% dei giovani del Centro-Sud lo consiglierebbe senz’altro ad un coetaneo (la percentuale è di 12 punti percentuali più bassa al Nord). Differenze simili emergono per genere: 80% per le femmine e 70% per i maschi.

 
 

 
Informativa estesa sull'uso dei cookies