NEWS



14-01-2015 / 14-02-2015
SMS con richiesta di sangue, attenzione alle bufale
Vigilare sempre e prendere contatto con la propria Avis di appartenenza


In relazione ad annunci e appelli - che girano in rete o via SMS - per donare sangue a favore di bambini leucemici o altri pazienti, vi invitiamo sempre a diffidare e a prendere comunque contatto con la sede AVIS o il centro trasfusionale della vostra città per verificare le reali necessità e programmare insieme a loro la vostra eventuale donazione.

Molto spesso questi messaggi che girano sono autentiche bufale o si riferiscono a casi di diversi anni fa già risolti.
Vi ricordiamo che la chiamata del donatore, affidata dalla legge 219/05 alle associazioni di volontariato del sangue, non si svolge mediante catene di Sant’Antonio ma contattando direttamente il donatore (per telefono, email, sms o altra modalità stabilita).



leggi una notizia di alcuni anni fa sullo stesso argomento

 
Informativa estesa sull'uso dei cookies