NEWS



21-04-2015 / 26-04-2015
La Convol ci svela i volontari italiani
Impegno nei settori assistenziale e socio-sanitario


 

 
“Volontari e Volontariato organizzato tra impegno civico e gratuità”: è questo il titolo della ricerca, presentata ad Ancora sabato 11 aprile daConvol (Conferenza Permanente delle Associazioni, Federazioni e Reti di Volontariato) e che ha tracciato l’identitkit delle persone che oggi in Italia si dedicano al volontariato.
 
Secondo il documento, il 35 per cento degli intervistati sceglie ambiti d’impegno assistenziali o socio-sanitari, il 32 per cento educativi, il 10 per cento sportivi, l'8 per cento culturali, il 5 percento ambientali e di protezione civile.
 
Coordinata da Ugo Ascoli e divisa in due ambiti: “Volontari” curato da Ugo Ascoli ed Emmanuele Pavolini e “Organizzazioni di volontariato” seguito da Sabina Licursi e Giorgio Marcello, l’indagine è stata la prima di dimensione nazionale, ponendosi come obiettivi il rapporto tra valori, identità e ideali nei volontari.
"La ricerca – secondo Emma Cavallaro, presidente Convol - ha evidenziato che, in un contesto di crescente difficoltà del welfare pubblico e di crescita dei bisogni sociali, il volontariato si delinea come una infrastruttura sociale di primaria importanza che coinvolge milioni di cittadini e che le connessioni tra OdV sono molto fitte”.
 
 
 

 
Informativa estesa sull'uso dei cookies