NEWS



27-09-2016 / 27-09-2016
Avisiadi 2016
La vittoria alla Liguria


 

Con la vittoria dei giovani della Liguria, davanti ai coetanei delle Marche e del Piemonte, si sono concluse nel fine settimana a San Donato Milanese (hotel Crowne Plaza) le Avisiadi.
Oltre alla vittoria ligure sul campo, c’è stato però la grande vittoria di tutti i 100 giovani donatori partecipanti, che per 3 giorni hanno giocato e dialogato sul tema dello sport e dei valori della solidarietà e dell’altruismo.
Sulla scia delle recenti paralimpiadi di Rio de Janeiro, gli avisini hanno gareggiato in competizioni che in diverse maniere hanno costretto a riflettere sul tema della disabilità (Torball, dodgeball, corsa con tre gambe).
Il gran finale è stato rappresentato dal convegno di domenica mattina, “Il valore e i valori dello sport: stili di vita e solidarietà senza barriere”.
Sotto la regia del moderatore, il giornalista Roberto Bof (esperto di sport e disabilità), sono intervenuti importanti esponenti del mondo dello sport e della disabilità: Marco Rasconi (presidente Uildm e giocatore di hockey in carrozzina), Daniele Cassioli (sciatore nautico ipovedente), Daniela Trevisan (atleta di hockey in carrozzina) e Alfredo Marson (presidente di Briantea 84, società di basket in carrozzina).
A portare un saluto, oltre al presidente di AVIS NAZIONALE, Vincenzo Saturni, sono stati anche Maria Cristina Pisani, portavoce del Forum Nazionale Giovani e Alessandro De Tursi, presidente Regionale Libertas Lombardia.
 
“E non ricordiamoci di loro – ha concluso Bof – solo quando ci sono grandi eventi come le Paralimpiadi!”.
Tra aneddoti e domande divertenti dal pubblico, la mattinata è stata caratterizzata da testimonianze culminate nel video “Una vita alla luce del sole” che racconta la storia di Daniele Cassioli.
 

 
Informativa estesa sull'uso dei cookies