NEWS



23-04-2016 / 23-05-2016
Zika virus
Più di 60 Paesi interessati secondo il rapporto OMS


 


Sono 62 i paesi nei quali dal 1 gennaio 2007 al 6 aprile 2016 è stata documentata la trasmissione del virus Zika. Cinque di questi (Isole Cook, Polinesia Francese, Isola di Pasqua-Cile, YAP (Stati Federati di Micronesia) e Nuova Caledonia, hanno segnalato un focolaio da virus Zika che si è concluso. Attualmente, sei Paesi hanno notificato casi autoctoni dell’infezione attraverso contatti sessuali (Argentina, Cile, Francia, Italia, Nuova Zelanda e Stati Uniti d’America). Considerando la circolazione del virus Zika a livello mondiale, 13 paesi o territori hanno riportato un aumento nell’incidenza della sindrome Guillain-Barré e/o la conferma di laboratorio dell’infezione da virus Zika fra i casi di GBS. Sulla base dei risultati preliminari delle ricerche effettuate, esiste un consenso scientifico sul fatto che il virus Zika sia una causa di microcefalia e Gbs.
 

A fotografare lo stato dell’arte del virus Zica al 7 aprile è il Rapporto dell’Oms del 7 aprile pubblicato anche sul sito del ministero della Salute.


Sul sito del Centro Nazionale Sangueè disponibile un costante aggiornamento dei Paesi per i quali sono previste le misure di sospensione per 28 giorni dei donatori di sangue.

A questo link si può invece consultare la circolare del Centro Nazionale Sangue con i criteri applicati per la sospensione di 28 giorni dei donatori di sangue.





Il Belize è il Paese che più recentemente ha notificato la trasmissione di virus Zika con la puntura di zanzare. Nella Americhe la distribuzione geografica del virus Zika si è ampliata costantemente da quando la presenza del virus è stata confermata nel 2015. La trasmissione del virus Zika attraverso la puntura di zanzare è stata segnalata in 33 paesi e territori americani.Dal 2007 sono stati segnalati casi di virus Zika trasmessi da zanzare in 17 paesi e aree della Regione del Pacifico Occidentale.

Le malformazioni e le malattie associate

La microcefalia e altre malformazioni fetali potenzialmente associate con l’infezione da virus Zika o suggestive di infezioni congenite sono state segnalate in Brasile (1046 casi), Capo Verde (2 casi), Colombia (7 casi), Polinesia Francese (8 casi), Martinica (3 casi) e Panama (1 caso). Due ulteriori casi, ognuno dei quali collegato ad una permanenza in Brasile, sono stati rilevati rispettivamente negli USA e in Slovenia.


articolo completo Quotidiano Sanità

 
Informativa estesa sull'uso dei cookies